ADV GADGET

domenica 8 gennaio 2017

"Un attentato per fare fuori il PD" Dichiarazioni choc dell'attore Bracconieri

Violentissimo tweet dell'attore: "Mi piange il cuore dirlo,ma solo un attentato in Italia ci leverà dai coglioni PD E CLANDESTINI...poi la rivolta"


"Vi sembrerà assurdo e mi piange il cuore dirlo, ma solo un attentato in Italia ci leverà dai coglioni PD E CLANDESTINI...poi la rivolta".

Questo il tweet con cui Fabrizio Bracconeri, attore e conduttore televisivo, ha scatenato la bufera questo pomeriggio.

Un messaggio per l'appunto assurdo, come ha osservato il suo stesso autore. Che però, di fronte alle critiche degli utenti della rete che sono scoppiati in rivolta contro un messaggio così violento, tiene il punto.

"Hanno rovinato il Paese" e "Piddini tutti assassini", "cretini", scrive nelle risposte ai tweet di commento. Tentando pure di argomentare le sue farneticanti affermazioni: "Vorrei che i piddini e i clandestini da noi pagati sparissero con le buone, mai vorrei che un italiano sia coinvolto". Il tutto condito da citazioni di Mussolini e da una lunga serie di saluti romani.

"Le autorità dovrebbero far rispettare il volere del popolo, non dei governi imposti - scrive Bracconeri - Bisogna denunciare il Pd per istigazione al suicidio e invasione di masse", prosegue.

Solo dopo diversi minuti di polemica con gli utenti di Twitter prova a correggere il tiro: "Non voglio né morti né attentati, voglio solo rispetto per gli italiani".

"Ma se lo dice il capo della polizia - conclude facendo riferimento all'intervista a Franco Gabrielli pubblicata oggi sul Giornale - allora posso preoccuparmi?"

Nessun commento:

Posta un commento