mercoledì 11 gennaio 2017

L'Unità ad un passo dal fallimento, l'editore annuncia licenziamenti collettivi.

È di nuovo aria di crisi per l'Unità. Secondo quanto appreso dall'Huffington Post l'editore del quotidiano avrebbe annunciato una nuova pesante ondata di licenziamenti. Contro la decisione della proprietà si è già schierata compatta la redazione, che alle 16 ha previsto una conferenza stampa con il direttore Sergio Staino, il condirettore Andrea Romano, il cdr e tutti i giornalisti de L'Unità.

"In maniera unilaterale", fa sapere il Cdr, l'amministratore delegato Guido Stefanelli (attraverso una delegata dell'azienda Pessina) ha annunciato l'intenzione di dare il via ai licenziamenti collettivi senza ammortizzatori sociali anziché proseguire nella trattativa con il sindacato per la trasformazione degli articoli 1 (contratti a tempo indeterminato) in articoli 2 (collaboratori fissi).

Il direttore Sergio Staino ha già fatto sapere alla redazione di voler opporsi fermamente ai licenziamenti. La redazione è in assemblea permanente.


1 commento:

  1. . . . troveranno subito dei soldi per salvare l'Unità così come hanno fatto per la rossa MPS!

    RispondiElimina